Chimica, il Nobel parla inglese

Frances Hamilton Arnold Nobel per la chimica 2018

Frances Hamilton Arnold Nobel per la chimica 2018

Il Nobel per la chimica 2018 è stato assegnato all'americana Frances H. Arnold, all'americano George P. Smith e al britannico Gregory P. Winter.

Giunge alle ore 12:00 di questa mattina, 3 ottobre, l'annuncio dell'assegnazione del Premio Nobel per la Chimica 2018.

La vincitrice quest'anno è soprattutto la Chimica verde: premiata la scoperta dei "registi dell'evoluzione", come gli enzimi alla base di reazioni chimiche vitali, e con essa le numerose ricadute positive per tecnologie e processi di trasformazione amici dell'ambiente. Lo ha annunciato l'Accademia reale svedese delle Scienze, a Solna. Lo hanno vinto grazie ai loro studi sullo sfruttamento di enzimi e anticorpi per produrre nuovi materiali, farmaci e terapie.

Frances H. Arnold nel 2013 si era aggiudicata anche il premio Eni Award 2013 per le Energie Rinnovabili Directed Evolution of Enzymes and Pathways for Renewable Fuels and Chemicals. Gli enzimi prodotti attraverso l'evoluzione diretta vengono utilizzati per produrre tutto, dai biocarburanti ai prodotti farmaceutici. Nato nel 1941 a Norwalk, ha studiato nell'università di Harvard e poi in quella di americana di University, nel Massachusetts.

Smith invece ha sviluppato un metodo, conosciuto come 'phage display', che può essere usato per la produzione di nuove proteine. Wilson ha utilizzato le ricerche di Smith per controllare l'evoluzione degli anticorpi, in modo da ritagliarli 'su misura' per svolgere determinate funzioni. Il primo basato su questo metodo, adalimumab, è stato approvato nel 2002 ed è utilizzato per l'artrite reumatoide, la psoriasi e le malattie infiammatorie intestinali.

Altre Notizie