Diawara: "Mai detto di voler giocare per l'Italia, sognavo la Guinea"

Sassuolo-De-Zerbi-intervista_2018-19

Le parole di Roberto De Zerbi nella conferenza stampa dopo Napoli-Sassuolo

Ci sta l'errore, quando si chiede di giocare al calcio ci può stare una cosa simile. "Scelti calciatori che garantivano più strappi, Berardi non è ancora al top come Boateng e Locatelli. Nel secondo tempo abbiamo preso il comando della partita, ci lascia l'amaro in bocca il fatto di aver fatto tre buone partite con Milan, Juve e Napoli e di non aver mai vinto". I gol vanno anche visti e interpretati, oggi abbiamo subito una rete con palla in nostro possesso e poi con un gol all'incrocio. "Lo avete visto anche voi: in una fase determinante della gara..."

Parere sul Napoli? "Si sta evolvendo, sta prendendo l'idea di Ancelotti". Ci stava la doppia ammonizione, non so se non l'ha vista o l'ha giudicata diversamente. "Chi vule farlo, deve rischiare".

Dopo aver rifiutato delle precedenti convocazioni, è stato convinto a raggiungere la squadra dal centrocampista del Liverpool Naby Keita ed anche dal presidente della federazione. Non mi è sembrata da rosso l'entrata di Rogerio, è un ragazzo corretto. Sull'errore di Locatelli per il primo gol del Napoli la colpa è mia, ai ragazzi chiedo sempre di non buttare la palla. "Cambiando elementi, qualche meccanismo si perde ma è sempre difficile affrontare la partita e preparare una sfida al Napoli". Ha alzato la gamba per fare fallo, ma non per fare male.

"Non abbiamo messo portieri al posto di Berardi e Di Francesco, ma abbiamo inserito calciatori con caratteristiche diverse, per ripartire".

Entra in sala stampa Roberto De Zerbi.

Altre Notizie