Formula 1, GP Giappone. Arrivabene: "La Ferrari ha reagito, meritavamo il podio"

F1: Arrivabene

Hamilton vola a Suzuka, Vettel: «Se Mercedes va così per la pole è...

"Non è per questo che abbiamo perso performance".

Nel momento clou delle qualifiche nessuno in Ferrari ha mantenuto la mente lucida.

Maurizio Arrivabene fa chiarezza sul suo futuro. Vettel e Raikkonen sono andati in Q3 con le intermedie quando c'era ancora la pista asciutta. Tutti attendevano un finale di Mondiale di Formula 1 con una lotta epica tra Vettel e Hamilton, ma sarà archiviato con un epilogo decisamente diverso.

"La Ferrari è regolare, lo è oggi e lo era all'inizio della stagione". "Si discute, ma questo non significa che ci siano fratture o problemi di altra natura".

"È una questione di scelte, non di strategia".

Alcuni tecnici del Cavallino Rampante hanno deciso di operare una scelta azzardata e sbagliata ma lo stesso Arrivabene precisa: "Non voglio puntare il dito contro qualcuno, dico solo che siamo una squadra ancora giovane e che il prezzo dell'inesperienza a volte si paga". "È inutile fare processi, è sicuramente successa una cosa che non va bene". Dopo sei minuti ha cominciato a piovere, se avesse piovuto cinque minuti prima sarebbe stato diverso, saremmo stati i geni della storia e ora invece siamo visti come gli idioti. Certo se la Mercedes è veloce come oggi, sarà difficile per la pole.

Maurizio Arrivabene è letteralmente infuriato per quanto è successo e le sue dichiarazioni post evento sono pungenti: "Sapete che ci ho messo sempre la faccia. Sono onorato di questa cosa e so che a giorni verrà presentata la lista all'assemblea degli azionisti coi nomi dei candidati per il CdA, spero di rimanere". "Sì, può darsi che un'eventualità del genere ci favorisca".

Altre Notizie