Francia, 13 morti e 1.000 evacuati per inondazioni Carcassonne

Alluvione nel sud della Francia 5 morti livelli di piena dell'Aude mai così alti dal 1891

Francia, piogge torrenziali e inondazioni a Carcassonne: tredici morti. Le strade trasformate in fiumi di fango

Continua a piovere nel sud della Francia dove nelle ultime ore sono morte 13 persone a causa del maltempo e delle inondazioni.

È massimo lo stato di allerta, mentre è di livello arancione in altri sei dipartimenti: Tarn-et-Garonne, Aveyron, Haute-Garonne, Hérault, Pyrénées-Orientales e Tarn. Le vittime sarebbero sei ma potrebbero esserci anche dei dispersi.

Durante la notte i vigili del fuoco hanno portato a termine più di 250 interventi. Una donna è stata travolta dall'acqua a Villardonnel e altre due persone sono state trovate morte a Villegaihenc, ha reso noto il prefetto del dipartimento, Alain Thirion. Nella zona colpita è stato decretato dalle 8 di lunedì lo stato di calamità: tutte le strade sono interrotte, le scuole chiuse e le autorità hanno invitato i residenti a restare nelle proprie case. In poche ore si è avuto l'equivalente di pioggia che viene giù in tre mesi, dato che sono caduti quantitativi tra i 150 ed I 300 mm nell'agglomerato di Carcassonne. Il fiume Aude ha raggiunto livelli di inondazioni che non si vedevano da oltre 100 anni, ha detto l'agenzia francese responsabile del monitoraggio dei livelli dell'acqua, Vigicrues.

Altre Notizie