Higuain: ''Sono stato cacciato dalla Juventus! Mi hanno fatto chiaramente capire...''

Milan Higuain

Inter-Milan, Icardi sfida Higuain: le pagelle dei due bomber

Il Milan è stata la scelta migliore, ma non ho alcun sentimento negativo nei confronti della Juve: ho vinto diversi titoli e Allegri mi ha insegnato alcune cose molto importanti, come aiutare la squadra a difendersi. Un giorno racconterò quello che penso, ora non posso. Giochiamo per vincere le partite facciamo questo per lavoro e per avere grandi soddisfazioni sia per noi che per tifosi.

Lei è l'ennesimo iscritto al partito di Gattuso. Spalletti deve valutare le condizioni di Vecino che ha avuto un problema alla coscia mentre era con l'Uruguay.

"Sono d'accordo con Alessio. E' giovane ma ha già esperienza". Pensare che ci ho pure giocato contro, in Champions, quando ero al Real. Con Gattuso si percepisce che c'è qualcosa di diverso: lo senti quanto ama il calcio, sta provando a farmi tirare fuori il meglio, e non pensate che siano tanti gli allenatori così. È una persona molto intensa, che muore per i suoi giocatori. "Praticamente, lo dicono tutti, mi hanno cacciato", sono state le sue parole.

E così come il suo connazionale Icardi ha un feeling particolare con il gol soprattutto se di fronte a se trova Milan e Juventus.

"Senz'altro Sarri. E' quello che mi ha fatto esprimere al meglio e Gattuso gli somiglia molto: ha una voglia matta di vincere che a me piace da morire".

Qual è l'obiettivo nel medio periodo? "Cerco di dare il mio contributo con i gol e poi a maggio vedremo chi avrà segnato di più tra me il Pipita e CR7". "Sappiamo che è la partita della città e dei tifosi, anche se alla fine è sempre una partita da tre punti". C'è l'esempio del Leicester, del Siviglia: se fai le cose per bene poi raccogli.

Gonzalo Higuain oggi ha rilasciato diverse dichiarazioni in vista del derby Inter-Milan. La classifica non è quella che meritiamo, sono venuto al Milan per portare questa squadra in alto, è questo ciò che provo ed è questa la nostra sfida. Dobbiamo fare un gol e vincere, come fanno loro.

"Un approccio bellissimo, è vero". Al Chelsea mi voleva solo l'allenatore.

Cutrone la considera un maestro.

Altre Notizie