Juncker: opporsi a nazionalisti ottusi e populisti stupidi

ANSA  EPA									+CLICCA PER INGRANDIRE

ANSA EPA +CLICCA PER INGRANDIRE

Lo ha detto il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, a poche ore di distanza delle ultime dichiarazioni di Salvini, che ha definito Juncker e Moscovici "nemici dell'Europa". "Dobbiamo ostacolare questa marcia verso la non Europa ispirata dai populisti stupidi e dai nazionalisti limitati" ha detto Juncker, augurandosi che questo scetticismo crescente alimenti un dibattito costruttivo.

Il portavoce capo della Commissione, Margaritis Schinas, ha poi confermato che la vicenda Regeni è stata al centro del colloquio tra Juncker e Fico, i quali hanno "ricordato la necessità che le autorità egiziane cooperino pienamente con le autorità italiane per chiarire le circostanze riguardanti la tragica morte di Giulio Regeni". Forse un modo per alleggerire la tensione, forse uno sfottò nei confronti della premier inglese, che aveva fatto le stesse mosse in apertura dell'ultimo congresso dei Tories.

Alla domanda se i suoi passi di danza fossero da considerare un'imitazione del primo ministro della Gran Bretagna, Juncker ha risposto: "Sì". "Ai partiti tradizionali dico che non devono" copiare "i partiti populisti".

"Quest'edizione della Settimana europea delle regioni e delle città non sarà come tutte le altre - ha commentato Cretu - perché sarà la prima dopo la presentazione della proposta della Commissione per la politica di coesione" post-2020. Durante l'iniziativa verranno annunciati i vincitori del premio RegioStars e del terzo bando per le Azioni urbane innovative (Uia).

Altre Notizie