Lauro (FdI), prima le minacce poi le scuse all'artista Jorit

Un frame del video dell'aggressione a Jorit preso dal video di Fanpage

Un frame del video dell'aggressione a Jorit preso dal video di Fanpage

L'opera è stata realizzata a Napoli, nel quartiere dell'Arenella, dallo street artist Jorit. Come riportato dai colleghi di Fan Page il tutto sarebbe avvenuto mentre Jorit dipingeva Ilaria Cucchi, sorella di Stefano morto nel 2009, e di Sandro Pertini, uno dei Presidenti della Repubblica più amato di sempre. Solo il provvidenziale intervento di alcuni cittadini ha evitato che si passasse dall'aggressione verbale a quella fisica. Secondo quanto denuncia un video di Fanpage, un consigliere municipale di Fratelli d'Italia, Pietro Lauro, lo ha intimato di allontanarsi e minacciato.

Jorit (vero nome Agostino Chirwin), è uno street artist italiano di origini olandesi, è nato a Napoli dove ha realizzato alcune fra le sue opere pi famose, come l'effigie di Che Guevara, il ritratto di Maurizio Sarri o Eduardo De Filippo, fino all'icona di Diego Armando Maradona rappresentato a pochi metri dal viso di Niccolò, un bambino autistico, o ancora, Davide Bifolco, ucciso dalla polizia nel 2014. Oggi l'esponente di estrema destra, vicino ai movimenti di Casapound e Avanguardia nazionale ha chiesto scusa in un post su Facebook. Purtroppo, e chiedo scusa a tutti i miei amici e chi mi sostiene quotidianamente, mi sono lasciato tradire dalla emotività e da cieca passione, trasmettendo una personalità intollerante. "Sono pronto a scusarmi pubblicamente con l'artista". Lo scorso luglio, mentre si trovava a Betlemme, è stato arrestato dalle forze dell'ordine israeliane mentre realizzava un murale che ritraeva il volto della giovane attivista palestinese Ahed Tamini. I murales sono stati commissionati dalla cooperativa "La Locomotivai".

Altre Notizie