Le altre mosse del Palio straordinario

CIVETTA

ANDREA MARI detto BRIO: 7

Infortuni al cavallo della Giraffa e al fantino dell'Oca, Giuseppe Zedde detto Gingillo. La mossa è stata molto laboriosa, durata una quarantina di minuti a causa delle rivalità tra contrade e delle tattiche tra i fantini.

A partire per prima è stata la Chiocciola, seguita da Giraffa, Selva.

È stato portato nella clinica veterinaria del Ceppo, nei pressi di Siena, per accertamenti il cavallo della contrada della Giraffa Raoul infortunatosi in maniera seria, durante la corsa del palio straordinario che si è corso oggi, al secondo passaggio alla curva del Casato. Dopo due mosse false, al via è la Chiocciola con Terribile da Clodia e il fantino Elias Mannucci detto Turbine a prendere il comando, confermando i pronostici della vigilia (la contrada aveva vinto la Provaccia), tallonato dalla Civetta che a fine primo giro prende la testa, prima di andare diritta alla curva di San Martino del 2° giro. Poi però avviene l'incredibile: tre cavalli scossi e ad avere la meglio è stata la Tartuca che, senza il suo "Tempesta" (il fantino Andrea Coghe) vnce il Palio con il sauro "Remorex", 8 anni, al suo esordio. Come da tradizione a concludere il Corteo saranno i 17 alfieri con la sbandierata della Vittoria (così chiamata perché introdotta proprio al termine della Prima Guerra Mondiale). Il Palio Straordinario arriva dopo quelli classici del 2 luglio, dedicata alla Madonna del Provenzano, vinta quest'anno dal Drago e del 16 agosto dedicata alla Madonna dell'Assunta, vinta dalla Lupa. Il fantino Andrea Coghe detto Tempesta, nonostante la caduta, ha vinto invece la sua prima carriera alla terza presenza sul tufo. Il cavallo è stato subito soccorso e stabilizzato.

Altre Notizie