M5S in pressing su Tria: reddito di cittadinanza o lasci

Reddito di cittadinanza mini: perché sarebbe un fallimento

“Abbiamo fatto una promessa”, Di Maio minaccia la crisi senza il Reddito di Cittadinanza

Indiscrezioni di stampa che secondo fonti del Mef sarebbero prive di fondamento. Infine, ieri, il ministro Barbara Lezzi fa sapere che il Movimento non transigerà sul reddito di cittadinanza: "Non si tratta di far saltare il ministro dell'Economia, ma se dovesse saltare il reddito di cittadinanza - ribadisce Lezzi - il Governo avrebbe dei problemi".

Inoltre, come sempre avviene quando ci sono nuovi ammortizzatori sociali che nascono da zero, c'è il rischio che nella fase di rodaggio vi siano non poche difficoltà operative a farlo partire. "Sembra non servire. La Flat tax, il tema delle pensioni con il superamento della Fornero e il reddito di cittadinanza si devono fare e devono entrare nella legge di bilancio". La maggioranza chiede anche al governo di lavorare in Europa per adottare iniziative per potenziare, estendere e rendere più efficace ed efficiente la gestione dei fondi che incidono sulle politiche di welfare. Poi, intervenuto alla trasmissione di Rai3 Cartabianca, il capo pentastellato ha assicurato che il reddito di cittadinanza comparirà all'interno della manovra autunnale. Non nella legge di bilancio di quest'anno, che li impiegherà fondamentalmente nella neutralizzazione dell'aumento delle aliquote Iva (12,5 miliardi), né in quella del prossimo. Lo ha ribadito anche il vicepremier Luigi Di Maio negli ultimi giorni. "Sicuramente il nostro obiettivo è mantenere i conti in ordine", sottolinea. Come spiega un ministro leghista al Corriere della Sera, "per superare le pressioni interne, nella manovra Di Maio dovrà intestarsi qualcosa di pesante, cioè il reddito di cittadinanza".

Se nella prossima legge di bilancio saranno stanziati 10 miliardi per l'avvio del reddito di cittadinanza con il potenziamento dei centri per l'impiego e un sostegno economico per tutte le famiglie al di sotto della soglia di povertà assoluta, l'assegno potrebbe valere in media circa 374 euro in famiglia. Gli articoli sono disponibili su euronews.net per un periodo limitato.

Il ministro del Lavoro parla anche del governo, contro cui ci sarebbe un "accanimento" perché "si spera che possa andare a casa. Non diciamo tutto e subito e ci prendiamo l'arco della legislatura, ma bisogna iniziare e in modo significativo".

Altre Notizie