Napoli, cozze pericolose provenienti dalla Grecia

Cozze contaminate dalla salmonella,

Cozze infette dalla Grecia: è di nuovo allarme anche a Napoli

Cozze contaminate da salmonella.

Una nuova allerta alimentare è stata rivolta all'Italia, e ancora una volta riguarda le cozze vive provenienti dalla Grecia, questa volta però non sono contaminate dal terribile batterio dell'Escherichia Coli, ma dal batterio della salmonella. Il Rasff, sistema di allerta rapido europeo per alimenti e mangimi, che consente di condividere con maggiore efficienza le informazioni relative a gravi rischi per la salute derivanti da alimenti e mangimi, avrebbe riscontrato alcune cozze nere contaminate dalla salmonella. Questo anche in funzione del fatto che i mitili sono stati venduti non soltanto alla grande distribuzione, ma anche alle pescherie e ai mercati rionali. Se queste cozze sono mangiate crude si rischiano conseguenze anche gravi. "I molluschi acquistati attraverso canali autorizzati all'interno di sacchetti con etichette che ne riportano la provenienza invece possono essere acquistati tranquillamente". Sottoposti a ritiro per il medesimo motivo anche le salsicce stagionate sfuse prodotte dalla Macellaria Partenzi di Partenzi Francesco (Lotto numero 29/2018, TMC - Termine Minimo di Conservazione 15/10/2018) e un lotto (numero LA8312BR) di Croissant Bauli.

Altre Notizie