San Marino. Al via la campagna di vaccinazione antinfluenzale 2018

Brescia: influenza 2018, nelle farmacie i vaccini. Quando è previsto il picco

“Influenza cattiva, meglio vaccinarsi” - La Voce di Rovigo

Tra le azioni per incrementare il numero di vaccinati, l'attivazione della chiamata attiva da parte dei medici di Medicina Generale agli assistiti a rischio e l'istituzione di tre medici sentinella per l'esecuzione di test rapidi di identificazione dell'influenza.

Secondo quanto comunicato dall'Asp, la vaccinazione antinfluenzale stagionale è raccomandata e gratuita per tutti i soggetti di età pari o superiore a 64 anni, per bambini oltre 6 mesi e adulti con le seguenti patologie che aumentano il rischio di complicanze da influenza: malattie croniche dell'apparato respiratorio, malattie dell'apparato cardiocircolatorio, diabete, obesità e altre malattie metaboliche, insufficienza renale/surrenale cronica, malattie del sangue ed emoglobinopatie, tumori, malattie che comportino scarsa produzione di anticorpi, immunosoppressione da farmaci o da HIV, malattie croniche intestinali e da malassorbimento, epatopatie croniche, patologie per le quali sono programmati importanti interventi chirurgici e malattie neuromuscolari. L'incremento delle vaccinazioni antinfluenzali riguarda soprattutto gli over 65enni, che nella scorsa stagione hanno raggiunto il 53,1%: un risultato comunque lontano dal 73% raggiunto nel 2009/2010 e dall'obiettivo del 75% posto dal livello nazionale. Gli assistiti dai 65 anni in su possono rivolgersi direttamente al proprio medico di famiglia.

Sconsigliata, invece, la somministrazione ai bambini al di sotto dei sei mesi e ai soggetti in cui è in corso una malattia acuta di media o grave entità.

Per ulteriori approfondimenti il Ministero della Salute ha dedicato la sezione FAQ - Influenza e vaccinazione antinfluenzale sul portale www.salute.gov.it mentre sul portale di Ats Bergamo www.ats-bg.it è disponibile il "manifesto antinfluenzale e antipneumococco", vademecum per l'anno 2018 - 2019. La vaccinazione è inoltre raccomandata al personale che presta assistenza sanitaria, agli addetti dei servizi pubblici di primario interesse collettivo. La storia della piccola Martina, aveva commosso Treviglio e Scannabue (dove viveva), e acceso i riflettori sulla mancanza di informazione relativa ai pericoli per le donne in gravidanza e per i nascituri. Nel 2016, solo nel Bresciano, 5 persone sono state ricoverate in Rianimazione per le complicanze dovute all'influenza e si sono registrati due decessi. "Va però ricordato che la vaccinazione antinfluenzale è gratuita anche per altre categorie sensibili quali, ad esempio, i familiari di soggetti fragili o immunodepressi".

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Bergamasca Eventi & News!

Altre Notizie