Venduto per 1,2 milioni, il quadro di Banskji si autodistrugge

Aste Banksy battuto per 1 mln sterline ma si autodistrugge

La vita supera il cinema: il colpo gobbo di Banksy

Il noto artista di graffiti ha fatto sì che una sua opera si autodistruggesse dopo essere stata aggiudicata, a un'asta, per un valore di più di un milione di dollari. In un breve video pubblicato su Instagram, il misterioso artista di cui non si conosce ancora l'identità racconta di aver inserito "segretamente un paio di anni fa un distruggidocumenti dentro la cornice del quadro, nel caso fosse stato messo all'asta".

Quel che l'artista non ha spiegato è il perché, anche se appare alla stessa maniera facilmente comprensibile.

Banksy è un artista e un writer, famoso nel mondo per le sue opere spesso a sfondo satirico, riguardanti argomenti come la politica, la cultura e l'etica.

"La ragazza col palloncino rosso", una delle opere più iconiche e riconoscibili di Banksy, creata 12 anni fa, esiste solo in 24 versioni, anzi 23 e mezzo visto che di recente una di essere è finita letteralmente nel tritacarte nascosto nella cornice in cui era venduta. Copiare, cioè, quell'azione avvenuta platealmente nella casa d'aste Sotheby's, dove l'opera con lo stesso soggetto della bambina con il palloncino era stata appena battuta all'asta per un milione di sterline. Si illustrerà in questo modo il lavoro dell'artista inglese con uno sguardo retrospettivo, fornendo ai visitatori le chiavi di lettura dell'opera dell'autore attraverso un percorso a suo modo accademico e insolito, per la prima volta in un museo. Una cifra da record per l'artista. Un uomo che potrebbe chiamarsi proprio Banksy. Il quadro era stato "autenticato da Pest Control", l'organizzazione che agisce per conto di Banksy. Si legge sul sito di Sotheby's: "sembra che siamo stati 'banskizzati' ha detto il capo del settore arte contemporanea della galleria londinese, Alex Branczik". Stupito chi aveva conquistato l'asta a colpi di sterline. L'ipocrita azzeramento di valore inscenato che contesta la mercificazione dell'opera d'arte, creandone paradossalmente di più con la sua sparizione, è una provocazione per gonzi. L'artista era presente all'asta?

Altre Notizie