A X Factor brilla ancora Luna Melis: eliminato Emanuele Bertelli

Emanuele Bertelli eliminato a X Factor 2018: il video dell’esibizione su Congratulations di Post Malone

X Factor, al terzo live si ferma Emmanuele Bertelli

L'esibizione di Fedez si conclude con un bellissimo bacio alla moglie. Anastasio lo fa, ha una sua impronta e non va comunque bene. "È come se tu rendessi innocuo il pezzo e il pezzo rendesse innocuo te". Ma bando alle ciance, si parte con Naomi che interpreta Think di Aretha Franklin con una resa scenica che la vede in versione 'vrenzola' napoletana scatenata tra panni stesi nel cielo partenopeo e bigodini in testa. I Bowland di Lodo Guenzi si esibiscono con 'Senza un perché' di Nada e l'iraniana Leila canta per la prima volta in italiano.

"Noi volevamo un tuo ritorno alle origini invece tu vuoi continuare a cercare te stesso e io di fronte a una ricerca sto dalla tua parte".
La ragazza a fine esibizione non trattiene le lacrime, e Guenzi commenta: "Ti è successo qualcosa ed è arrivato, la tua voce mi spezza il cuore".

Ecco i momenti migliori del terzo Live di X-Factor 2018: quelli che ci hanno fatto emozionare di più e quelli più divertenti in assoluto da vedere in streaming.

I Sofi Tukker sono gli ospiti internazionali del terzo live e fanno letteralmente ballare l'X Factor Arena tra una manche e l'altra.

La seconda parte della gara si apre con l'esibizione di Leo Gassman che interpreta la canzoneHold back the river di James Bay.

È indubbio che il problema vada risolto, ma Manuel Agnelli, però, probabilmente ha sbagliato a rivolgere questa critica ad Anastasio.

Emanuele Bertelli non passa il turno, e si scontra con i Seveso Casino Palace al televoto. Anastasio è l'eccezionale ibrido tra cantautore e rapper che scrive versi come "Non mi alzo dal letto per le cose normali" e "sogno il giudizio universale che scoppia in coriandoli su una folla di vandali" - e (scusate) tra dieci anni sarà identico a Fred Flintstone (non lo amiamo per questo, almeno non prioritariamente).

Ginnaste Vite Parallele; Martina Attili delle under donna di Manuel Agnelli, ieri ha cantato Material Girl di Madonna. Un'esibizione adorabilmente pop con la concorrente agghindata in rosa come l'interprete originale, ma, peculiarità di questa performance, Martina pattina in mezzo ai ballerini.

A proposito di democrazia, meno male che ci sono stati i maligni da casa che hanno votato e fatto fuori Emanuele Bertelli, il minorenne che ha: la faccia di un dittatore coreano a cui Di Maio sbaglierebbe il cognome, l'armadio di un animatore di matrimoni del beneventano; l'asciuttezza precisa delle corsie d'ospedale; il cantato che viene sbadigliando; l'ego sconfinato di quelli che sono bravi e hanno la sciagura di non incontrare maestri che dicono loro che esserlo non è sufficiente - lui è stato fortunato, perché anziché un maestro ha incontrato gli italiani da casa, che hanno quasi sempre torto, ma nel suo caso hanno avuto ragione.

Durante l'introduzione del programma, la regia ha mandato in onda alcuni spezzettamenteti di registrazioni fatte durante la settimana, dove i giudici commentavano le scelte gli uni degli altri: su Marco tutti commenti positivi, a differenza degli altri, nella quale i giudici hanno trovato per tutti un difetto, tranne a lui, facendo intendere che è il preferito non solo della Maionchi, ma anche degli altri giudici e del pubblico. Il pubblico però decreta l'eliminazione di Emanuele Bertelli.

Altre Notizie