Ecco la moto Citroen Charleston che celebra i 70 anni della 2CV

Citroën South Garage Charleston la special finalmente completa

Visualizza La

Charleston è il nome della più importante tra le tantissime serie speciali che, a partire dal 1976, portarono ancora più colore e personalità alla gamma della mitica Citroen 2CV. La moto, per ora una "special", è stata realizzata da South Garage, uno dei più affermati preparatori di moto in Italia, oltre che un atelier in cui si possono sviluppare progetti di customizzazione su richiesta e con un'attenzione ai dettagli in stile "tailor-made".

Un progetto unico, così come unico è l'esemplare di due ruote che Citroen ha svelato a Milano e che la renderà tra le protagoniste assolute della prossima edizione di EICMA, il Salone del ciclo e motociclo in scena dall'8 all'11 novembre. L'obiettivo era dare alla moto un imprinting stilistico che richiamasse immediatamente le linee della 2CV, ma senza effettuare interventi invasivi su telaio, ciclistica e motore della moto originale.

Progettata nel 1936 per soddisfare le esigenze di una clientela prevalentemente contadina che non aveva mai posseduto un'automobile, la 2CV è stata presentata al Salone di Parigi nel 1948 diventando ben presto una vera icona automobilistica. La 2CV Charleston ebbe un grande successo, e l'ultima 2CV uscita dalle catene di montaggio, il 27 luglio del 1990, fu proprio una Charleston. Quanto allo stile, invece, riprende in maniera evidente le linee ed i colori della 2 CV Charleston. Così come colori, forme e design: debutta così la fascinosa moto "special", un pezzo unico che la Citroen si è voluta regalare per celebrare i 70 anni della 2CV: "Una contaminazione tra auto e moto - spiegano alla casa francese - legittimata dalla creatività e dall'innovazione". Inconfondibili le forme arrotondate, riaccoppiate al corpo centrale della moto e affiancate dai paratacchi.

E' stato installato un originale portapacchi cromato che richiama il logo Citroën, il "double chevron".

Sono anche presenti le marmitte a forma di bottiglia, il sedile in pelle con lo stesso tema del serbatoio. Un lavoro artigianale, eseguito interamente a mano.

Come le altre parti della carrozzeria della moto, il serbatoio è stato accuratamente carteggiato, filettato ed infine verniciato nei colori originali della 2CV Charleston per garantire alla moto un effetto molto elegante e brillante.

Anche il frontale della moto Charleston presenta espliciti richiami alla vettura 2CV: oltre al singolo faro con il vetro giallo, la vistosa griglia centrale in lamiera bordata con stecche lucidate e poi saldate che richiama al centro l'inconfondibile " double chevron ". Poi il paragambe in tinta nera e Rouge Delage, con inserti argento.

Altre Notizie