Ibra e il PSG: "Il Milan mi aveva rassicurato che sarei rimasto"

Zlatan Ibrahimovic

Zlatan Ibrahimovic

Il sogno per il mercato di gennaio, in casa Milan, corrisponde al nome di Zlatan Ibrahimovic: si tratterebbe per i rossoneri di un piacevole ritorno, considerando che lo svedese ha vestito per due stagioni la maglia rossonera.

L'addio al MilanIl racconto autobiografico di Ibra parte dall'estate 2012, dopo l'Europeo disputato in Polonia e Ucraina e nel quale la nazionale svedese di Ibra è eliminata nella fase a gironi da Inghilterra e Francia.

E stavolta il titolo scelto è ancora più narcisistico del primo, molto più in linea con il personaggio: "Io sono il calcio".

" Galliani mi ha detto: 'Non preoccuparti Zlatan, non ti venderemo'". Qualche settimana dopo ero nella mia casa di Vaxholm, ho fatto un giro in moto d'acqua e poi ho visto cinque chiamate perse di Mino.

Diceva: "Raiola chiede di incontrare Ibra il prima possibile, ma preferisce sistemare al telefono". '"Ok" ho risposto. "Leonardo ti chiamerà". Leonardo? Quel Leonardo? Poi improvvisamente mi sono reso conto, era Leonardo il direttore sportivo del PSG.

Nel caso di Ibrahimovic non si trattava di domande provocatorie fatte apposta sullo stile del presidente Ferrero. Mino mi ha semplicemente detto: 'Lo so, ma ti hanno già venduto'.

L'ESCAMOTAGE FALLITO - Ibra però racconta di essersi infuriato e di aver fatto di tutto per far saltare il trasferimento: "Quando ho riparlato con Mino gli ho detto di rendere tutto diffcile al Psg". Volevo mantenere il mio stipendio di Milano e volevo che loro dicessero qualcosa tipo: "Amico, stai esagerando, stai chiedendo troppo". "Dico a Mino che non risponderò perchè Galliani mi ha assicurato che non mi avrebbero venduto ". Quando siamo partiti, ho detto a Helena, la mia donna, che non avrebbero mai accettato, che non c'era nessuna possibilità. Venti minuti dopo, Mino mi richiamò e disse: "Hai tutto quello che hai chiesto". Sono un uomo di parola.

Il bomber dei Los Angeles Galaxy è sicuramente il preferito, ma ha posto le sue condizioni: contratto di 18 mesi e sei milioni di euro d'ingaggio.

Altre Notizie