Midterm, Trump: "Onda blu? Un'increspatura"

Alexandra Ocasio-Cortez

Gli Stati Uniti al voto di Midterm: prevista un’affluenza “record”

"I repubblicani sono andati oltre ogni aspettativa". Ma il risultato di questo gigantesco sondaggio sulla sua figura, dopo due anni tormentatissimi e logoranti, danno l'idea che il presidente, attaccato da tutte le parti, ha indubbiamente sfoderato un'incredibile forza di resistenza, basata con tutta probabilità sull'ottimo andamento dell'economia americana, con una disoccupazione che è di poco superiore al 3 per cento, un dato che molti economisti definiscono quasi fisiologico.

Ha ragione la reporter del New Yort Times Amy Chozick quando dice: "Sono convinta che l'alto numero di deputate donne che vedremo nel 2019 al Congresso non nasce solo dalla reazione alla misoginia di Donald Trump". Inoltre è stata eletta Sharice Davids, prima donna nativo-americana ad entrare in Congresso e, infine, il democratico Jared Polis è diventato il primo governatore gay dichiarato di uno stato americano. "Le donne stanno tenendo insieme la democrazia in un momento molto pericoloso". Ha battuto il deputato repubblicano uscente Kevin Yoder. Ce l'hanno fatta 12 democratiche e 4 repubblicane. Una sconfitta che appare però controbilanciata dai risultati nettamente positivi del partito del presidente al Senato, con vittorie in stati dove nelle ultime settimane Trump aveva fatto un'intensa campagna elettorale.

"Capisco il dolore della classe dei lavoratori perché ho sperimentato quel dolore", Alexandria Ocasio-Cortez, 29 anni, ispanica, socialista con un passato da cameriera è diventata la più giovane parlamentare americana di sempre. "Sono nata in un quartiere dove il codice di avviamento postale della zona in cui vivi determina il tuo destino", racconta a proposito delle sue origini nel Bronx.

Alexandria Ocasio-Cortez è stata eletta nel suo distretto per la Camera nello stato di New York. Per invertire la rotta la "piccola vittoria" dei democratici alla elezioni di midterm dovrebbe essere una ripartenza e non una sorta di "vittoria di Pirro".

Quale futuro vede per il presidente Trump? "Si tratta anche del ripristino dei controlli e contrappesi costituzionali sull'amministrazione Trump" ha detto Pelosi in una conferenza stampa, dopo che i democratici hanno ripreso il controllo della Camera nelle elezioni di midterm. Di certo Trump dovrà affrontare problemi interni più radicali, tra varie inchieste e magari richieste di impeachement, che sono in potere della Camera dei rappresentanti.

Christine Hallquist è invece la prima transgender a correre come governatore per il Vermont.

Elezioni midterm 2018 - Il 6 novembre 2018 negli Stati Uniti si sono tenute le elezioni di midterm, il voto di metà mandato. I democratici hanno riconquistato la Camera per la prima volta in otto anni, strappando 24 seggi ad altrettanti repubblicani.

Elezioni Usa: i dem prendono la Camera, il Senato resta ai repubblicani.

un enorme successo per il presidente". Per la portavoce della Casa Bianca Sarah Sanders la cosiddetta onda azzurra dei democratici assomiglia più ad una increspatura.

Nell'elezione per i governatori degli stati potremmo dire che la sfida si conclude senza sconfitti, ma con un Partito Repubblicano che fa meglio del previsto: i Democratici vincono infatti in diversi stati dove governavano i Repubblicani (Illinois, New Mexico, Michigan, Kansas - quest'ultimo un "red state").

"C'è ancora una lunga strada da percorrere" ma la Casa Bianca valuta "positivamente la situazione attuale" ha aggiunto.

Altre Notizie