Un weekend rosso Ferrari al Monza Eni Circuit: oggi le ultime gare

Finali Mondiali Ferrari la carica dei... 101 in pista a Monza

Ferrari Days, Monza accende la passione rossa

In pista il programma FXX, le monoposto storiche delle Corse Clienti e le Ferrari GT. Presenti il Presidente Luis Camilleri e Maurizio Arrivabene che si è rivolto al pubblico promettendo di lottare fino alla fine per il mondiale costruttori.

Sul rettilineo centrale della Finali Ferrari a Monza ci sono state più di 100 vetture del Cavallino, in primo luogo quattro F.1 del 2009 - le F60 - guidate da Giancarlo Fisichella, Marc Gené, Andrea Bertolini e Davide Rigon che hanno dato vita ad un'emozionante gara esibizione. Il tutto con l'animazione coinvolgente dei dj di Radio RTL 102.5 e la presenza di numerosi Ferrari Club, alcuni dei quali sono stati premiati per gli striscioni più belli.

La mostra prosegue con la 512 con cui Surtees vinse il campionato del mondo nel 1964, la 312 F1-66 con cui Ludovico Scarfiotti conquistò l'ultima vittoria di un pilota italiano, la Ferrari 312T di Niki Lauda campione del mondo 1975, la Ferrari 312 T4 e la 87/88C che fecero doppietta a Monza con Jody Schecker e Gilles Villeneuve nel 1979 e con Gerard Berger e Michele Alboreto nel 1988.

Gli appassionati hanno potuto inoltre osservare da vicino anche la 750 Monza con telaio 0562 di Luigi Villoresi ed Eugenio Castellotti su cui perse la vita nel 1955 Alberto Ascari: dopo il tragico incidente fu ricostruita e venduta al venezuelano Joao Dos Santos che la guidò alla vittoria in numerose competizioni.

A distanza di 12 anni, quindi, l'impianto brianzolo torna ad ospitare le Finali Mondiali della Ferrari con un programma ricchissimo che fino al 4 novembre vedrà le rosse sfidarsi sul tracciato. Il titolo mondiale del Trofeo Pirelli è invece andato a Nicklas Nielsen, mentre ad aggiudicarsi la Coppa Shell e la Coppa Shell AM sono stati rispettivamente Cristophe Hurni e Ingvar Mattsson. I titoli continentali sono stati vinti da Macneil, Chouest, Tippl e Megrue. I tre si sono imposti anche nella classifica finale continentale.

Durante le Finali Mondiali Ferrari sono stati assegnati i titoli mondiali, in tre competizioni che hanno visto gareggiare insieme le 488 Challenge e i piloti dei tre campionati continentali, in cui non sono mancati duelli, sportellate, uscite di pista che hanno richiesto più volte anche l'ingresso della safety car.

Gran finale domenica, dalle 14.00 alle 15.00, con il Ferrari Show.

"Non è finita il campionato costruttori è difficile ma ancora aperto, non siamo quelli che molliamo". Si tratta di Fabienne Wohlwend, che ha saputo imporsi nel Trofeo Pirelli Am al volante della 488 Challenge del team Octane 126. Secondo l'indiano Renaldi Hutasoit (Ferrari Jakarta), terzo lo svedese Martin Nelson (Scuderia Autoropa).

Altre Notizie