Corinaldo, Procuratore: "Venduti 1400 biglietti ma capienza inferiore"

Morti discoteca una bravata finita in tragedia giovani calpestati ci sono morti e feriti

Tragedia in discoteca. Tutti in fuga dopo il panico: 6 morti e 120 feriti

In attesa di conoscere gli sviluppi delle indagini sull'accaduto, il pubblico ministero Paolo Gubinelli ha disposto il sequestro della discoteca. Sarebbero state presenti 1400 persone circa a fronte di una capienza di poco più della metà.

"Seguo con grande apprensione anche l'evoluzione delle condizioni di salute, alcune molto critiche, delle tante persone ricoverate nelle strutture sanitarie e sto per recarmi sul posto, per verificare di persona quello che è accaduto", fa sapere. È sempre più fondata l'ipotesi che sia stato spruzzato dello spray urticante, provocando il panico e il fuggi fuggi generale.

"L'uscita di sicurezza si è aperta, ma appena fuori due parapetti laterali in ferro sono venuti in meno e le persone sono cadute una sull'altra".

I magistrati stanno formalizzando in questi momenti le ipotesi di reato. Le vittime sono rimaste schiacciate dalla calca durante il fuggi fuggi dal locale avvenuto intorno all'1 del mattino quando, su questo stanno indagando i carabinieri, qualcuno avrebbe azionato uno spray urticante, forse al peperoncino, che ha iniziato ad intossicare il locale. A quanto sembra, chi è rimasto dentro il locale non è rimasto ferito gravemente. Sarebbe, quindi, smentita per ora la ricostruzione iniziale di un giovane ferito, secondo cui una delle tre uscite di emergenza sarebbe stata sbarrata: "I buttafuori ci dicevano di rientrare.".

Un bilancio che, poco più di un anno dopo la tragedia di piazza San Carlo a Torino (quando ci fu una sola vittima, ma circa 1.500 feriti) riapre con prepotenza il tema della sicurezza nei luoghi pubblici e affollati. Alle 21.30, il ragazzino che viveva a Senigallia, aveva postato sulle Storie di Instagram una foto insieme agli amici mentre attendeva il concerto. In un attimo si è scatenato il panico, che ha preso la forma di una massa in fuga attraverso l'uscita posteriore del locale. Il rispetto delle norme sulla sicurezza nella discoteca, ha riferito ancora Capocasa, è "in fase d'accertamento da parte dei vigili del fuoco, dei carabinieri e della polizia". "Il numero effettivamente era elevato".

Sono morti in 6 nella tragedia avvenuta nella discoteca di Corinaldo, provincia di Ancona; invece, sale a un centinaio la stima dei feriti: alcuni versano in gravi condizioni. Ad attenderla fuori dalla discoteca i genitori che l'avevano accompagnata, come altri padri e madri, a quella che doveva essere solo una serata di svago.

Come hanno spiegato i ricercatori dell'Iac-Cnr, "si tratta di un comportamento che si manifesta in animali sociali, come oche, scarafaggi e, naturalmente, pecore, che porta a muoversi seguendo i compagni vicini, indipendentemente dalla loro destinazione". Pochi chilometri da Senigallia. Sono sei le vittime già accertate, di cui cinque giovanissime.

Altre Notizie