Mondiale per club, tutta italiana la finale: Trento contro Civitanova

Trentino volley

Trentino volley

L'appuntamento con la storia per la Trentino Diatecx scoccherà alle ore 20.30 di domenica 2 dicembre, momento in cui sempre a Czestochowa prenderà il via la Finale per il titolo iridato per Club contro la Cucine Lube Civitanova.

Poi però Giannelli e compagni dopo aver vinto il primo set 25-20, perso il secondo per un nulla per 22-25, hanno messo il turbo, abbattendo la resistenza dei marchigiani, che hanno cercato inutilmente di rientrare in gara come dimostrano gli altri due parziali, 25-20 e 25-18. Vettori ferma Leal (13-16), Medei tenta il doppio cambio inserendo D'Hulst e Cantagalli per Bruno e Sokolov sul turno al servizio proprio di Leal, Simon si esalta in attacco e stoppa anche a muro Kovacevic e Vettori riportando avanti la Lube (17-16). Muro e servizio Lube protagonisti (9 blocks e 10 ace).

Come da previsioni per Medei schiera la diagonale Bruno-Sokolov, Stankovic-Simon al centro, Juantorena-Leal in banda, Balaso libero. La Lube con lo stesso cubano al servizio recupera subito (16-16), ma il nuovo affondo gialloblù è firmato da Candellaro (21-18) con i muri su Stankovic e Simon. Leal e l'errore di Mika lanciano la Lube (22-18) che con il capitano al servizio continua a macinare punti fino al 25-19 finale.

"Ci tenevamo a rendere merito alla nostra Società, che aveva voluto fortemente la partecipazione a questa manifestazione e ci siamo riusciti centrando la qualificazione ad una finale che è un grande traguardo e che offre prestigio anche alla nostra SuperLega", - ha dichiarato l'allenatore della Trentino Diatecx Angelo Lorenzetti al termine della semifinale. La Lube chiude senza problemi 25-14 con 3 ace e 3 muri nel set. La Lube non riesce a graffiare al servizio e i trentini trovano agevolmente il cambio palla allungando ancora con il muro di Lisinac complice una ricezione a filo rete di Leal (10-14), ma il muro di Juantorena e l'errore di Russell riportano sotto la Lube (14-15). È il segnale che serve alla Lube per salire nuovamente in cattedra e chiudere i conti (25-23). Venti i punti di Sokolov, 19 per Juantorena, in gran serata, al pari del centrale Simon (13) e pure di Leal (14). N.e. Cavuto, Daldello, De Angelis e Codarin. All. Il Fakel si innervosisce, soffre in ricezione e fatica in attacco: Trento dilaga (20-11 e 23-13) portandosi a casa in fretta il punto della parità nel computo dei parziali (25-14 con Vettori scatenato a rete).

Altre Notizie