ROMA - Di Francesco: "Assurdo prendere gol così"

Furia Pallotta Un disonore. E ora Di Francesco rischia

Bartoletti

Come di consueto, Vocegiallorossa.it vi ha fornito la diretta testuale dell'evento.

"Devo dire che i nostri stanno crescendo in tutto anche nelle due fasi ma devono ancora migliorare un po', anche nel proteggere la fase difensiva". Nelle 3 partite da titolare dello spagnolo sono arrivate altrettante sconfitte e solo quando ha sostituito Manolas nel secondo tempo col Frosinone ha potuto festeggiare. Sarà sicuramente una partita fisica. Il Cagliari in 9 uomini ha infatti trovato la rete del 2-2 negli ultimi secondi di gara con Sau, cagliaritano doc che ha mandato in visibilio i suoi tifosi.

C'è un aspetto in particolare che vorrebbe veder sistemato domani? Abbiamo tanti giocatori fuori, la situazione è questa.

Fazio è recuperato? Si può riproporre Florenzi alto?

Quale Roma si vedrà in campo a Cagliari? È provato che in momenti in cui la richiesta di prestazioni si alza come pure le pressioni ambientali, il numero di infortuni aumenta.

Perotti e Pastore ci saranno?

Sta pensando a soluzioni alternative per far riposare Cristante e Nzonzi nelle prossime gare?

Come si spiega quello che è successo? "Dobbiamo essere più equilibrati". Ho scelto Pellegrini perché non avevo tanti calciatori, lo stesso Santon non si è allenato in settimana.

20 infortuni muscolari, hai individuato il motivo? Un insieme di cose che fanno parte del calcio. Già, Manolas, a forte rischio per questa gara. Ma non è andata come doveva. "Ogni volta c'è una botta, una storta, una ricaduta, qualcosina ti fa pensare".

El Shaarawy e Dzeko in Spagna? Abbiamo preso gol all'85esimo, le partite si vincono anche in questo modo e con determinati modi.

Non ci sono parole e bisogna stare solo zitti. La chiusura è sul Var e sulle polemiche arbitrali del rigore non concesso su Zaniolo contro l'Inter: "Non voglio crearmi alibi, ma i rimpianti possono essere mille, obiettivamente nei nostri confronti sono stati commessi tanti errori". Dal 70′ in poi siamo stati fragili a livello mentale. Ci sono delle cose così evidenti che si potrebbero guardare con un minimo di attenzione. Se avrò più scelte farò altri cambi. "Fate una preghiera per noi", dice in conferenza stampa tra l'ironia e la necessità di presentare in campo una formazione che sia in grado di non perdere contatto dal quarto posto (dove c'è il Milan) e restare in corsa per il podio Champions.

Altre Notizie