Disoccupazione giù al 10,5% a novembre

Disoccupazione svizzera di nuovo in calo nel 2018

Disoccupazione ai minimi da 10 anni

Il tasso di disoccupazione scende al 10,5% a novembre 2018, secondo i dati provvisori dell' Istat, in calo di 0,1 punti percentuali da ottobre e di 0,5 punti da novembre 2017. I disoccupati sono 2 milioni 735mila.

Fra gennaio e luglio 2018 la disoccupazione è fortemente scesa di oltre 43'000 unità, passando da 149'161 a 106'052 persone. In estate e autunno i dati mensili sulla disoccupazione si sono arrestati sui valori minimi, salvo la trascurabile impennata provvisoria dei giovani senza lavoro, che si presenta ogni anno nel mese di agosto per le consuete uscite dai corsi di formazione, viene spiegato in un comunicato della Segreteria di Stato dell'economia (SECO).

Scorporando i dati per sesso, è netta la prevalenza maschile dei nuovi occupati (+19 mila) a fronte di un calo del dato femminile (-23 mila) mentre guardando alle singole fasce di età la crescita più marcata è tra i 15 e i 24 anni (+12 mila) mentre è sostanzialmente stabile quella degli over 50, tradizionale "forza motrice" dei dati sugli occupati per il doppio effetto delle riforme pensionistiche, che mantengono più persone al lavoro, e della componente demografica. "Nell'arco dei dodici mesi - aggiunte l'Istat - la crescita occupazionale rimane positiva anche se molto ridimensionata rispetto ai mesi passati, spinta soprattutto dai dipendenti a termine e concentrata tra gli ultracinquantenni". Il tasso di inattivita' sale al 34,3% (+0,1 punti percentuali). Nel trimestre settembre-novembre 2018 l'occupazione registra una lieve flessione rispetto al trimestre precedente (-0,1%, pari a -26 mila unità). La diminuzione riguarda le donne e le età centrali tra i 25 e i 49 anni. I dati relativi a novembre, commenta l'Istat, confermano un quadro di sostanziale stazionarieta' dei livelli occupazionali. Questo indicatore è in costante calo da maggio 2017, dopo un lungo periodo di stagnazione intorno al 3%. Più marcata la flessione di quella giovanile, che scende al 31,6% (-0,6 punti). Rispetto a novembre 2017 la flessione e' 1,5 punti.

Altre Notizie