Sea Watch, 10 migranti accolti in Italia. Saranno affidati alla chiesa valdese

Conte e Salvini tra i banchi del governo

Conte e Salvini tra i banchi del governo

La barca si è incagliata a pochi metri dalla spiaggia nei pressi di un hotel. Le richieste d'aiuto dei migranti hanno svegliato alcuni dei residenti della zona, che hanno poi allertato i soccorritori. Sul posto, in pochi minuti, è intervenuto anche il sindaco di Melissa, Gino Murgi, che ha coordinato i soccorsi prima dell'arrivo dei carabinieri e della sezione operativa navale della guardia di finanza.

Acqua potabile razionata e carburante finito sulla Professor Albrecht Penck, dove i 17 migranti a bordo (tra cui due donne e un bambino) 'sono allo stremo'. È stata utilizzata anche la barca di salvataggio in dotazione all'hotel sulla costa, che poi ha messo a disposizione la propria struttura per consentire ai migranti di asciugarsi e cambiarsi. Nel frattempo, sulla spiaggia sono arrivati Capitaneria di porto, Croce rossa, Vigili del fuoco, e forze dell'ordine, che hanno supportato le operazioni di sbarco. I migranti saranno trasferiti al Centro di accoglienza di Sant'Anna per le procedure di identificazione. I due sono stati bloccati in un vicino hotel dove avevano preso alloggio per cercare di sfuggire alla cattura. Nei loro bagagli i carabinieri hanno trovato strumentazione per navigare e denaro. Saranno processati per direttissima nel pomeriggio di oggi per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

Il primo cittadino di Melissa si è detto "orgoglioso" della sua comunità che "ha dimostrato una grande capacità di esternare il bene e di far trionfare la solidarietà". "Volevamo mandare un messaggio politico forte sul fatto che l'onere deve essere condiviso perché si tratta di una questione europea - ha aggiunto - non è un discorso contro le ong, vogliamo solo che tutti rispettino le regole". "Ma allo stesso tempo è stata una pagina di grande umanità quella scritta dai miei concittadini, e da tutti i rappresentanti istituzionali". Quando le navi arrivavano in acque italiane il problema era nostro e giustamente ce ne siamo fatti carico.

Altre Notizie