Tav, bocciata l'analisi costi-benefici. Il governo: "È solo una bozza"

Italia, TAV inguaia il Governo

Toninelli e l’ennesima gaffe sulla Tav

Sarebbe una bocciatura dell'opera quella contenuta nell'analisi costi-benefici sulla Tav, la linea ferroviaria ad Alta velocita' fra Torino e Lione. L'esecutivo ieri ha ricevuto la relazione (definita "una bozza preliminare") della commissione di esperti istituita dal ministero: l'analisi tecnica sembra orientata, secondo fonti di governo, a bocciare l'opera ma diversi ministri - a partire da quelli leghisti - stanno pressando per un supplemento di riflessione. La decisione finale verrebbe comunque rimessa al Governo (qui tutte le ultime sulla Tav). Ma dal punto di vista strettamente tecnico il completamento dell'opera, per la quale sono gia' stati scavati 21 chilometri di gallerie su un tracciato complessivo di 270, viene considerato "non vantaggioso, inopportuno" si legge su Il Corriere della Sera.

In particolare, gli effetti in termini di miglioramento dei tempi di percorrenza, di abbattimento delle emissioni per lo spostamento del traffico dalla gomma alla rotaia, di crescita dell'economia per i cantieri della stessa opera non giustificherebbero la spesa prevista. Ed e' "allo studio della Struttura tecnica di missione del ministero per un vaglio di conformita' rispetto alle deleghe affidate". In ogni caso, si ribadisce, l'analisi di carattere tecnico-economico e la parallela analisi giuridica "andranno doverosamente condivise con la Francia, la Commissione Ue e in seno al Governo, prima della loro pubblicazione". Io sono a favore di nuove strade e ferrovie.

Si andrebbe verso una analisi tecnica negativa sui costi-benefici per la Tav. Cosi' Matteo Salvini rispondendo ad una domanda nel corso della conferenza stampa a Varsavia.

"Reddito di cittadinanza? Lo voteremo se ci saranno un aumento di centinaia di migliaia di pensioni di invalidità, il sostegno alle famiglie numerose con i bimbi, i paletti per i furbetti per evitare che ci sia chi fa due lavori in nero e poi si piglia pure il reddito di cittadinanza". "Posso commentare solo quello che ho letto e approfondito - ha premesso il ministro e vicepremier intervistato a "No stop news" su Rtl 102.5, riferendosi alle anticipazioni sull'esito della valutazione costi-benefici commissionata dal ministro Toninelli - non le dichiarazioni sui giornali o le indiscrezioni giornalistiche".

Altre Notizie