Mahmood, partono le bufale: "Sua vittoria grazie alla giuria condizionata dal Pd"

Quella di Mahmood è una vittoria che, almeno agli occhi di molti cronisti, ha assunto un significato anche simbolico, soprattutto alla luce di tutte le polemiche sui migranti che hanno preceduto il festival.

Bufale.net chiede di fare attenzione a quello che si condivide "perché con personaggi più o meno noti al pubblico del web come quello che potete apprezzare nel video che segue, rischiate seriamente di fare una figuraccia (...)". Se da una parte il vicepremier sperava che a vincere il Festival fosse Ultimo, dall'altra parte la conduttrice televisiva ha riportato per iscritto un messaggio a sostegno dell'integrazione culturale. Pochi minuti dopo Isoardi ha ritwittato anche un altro "endorsement" d'eccezione per Mahmood, quello di Rosario Fiorello: "Chi vince ha vinto!"

Classe 1992, il giovane talento milanese è nato da padre egiziano e mamma italiana, per la precisione sarda. "La canzone italiana più bella?!?Io avrei scelto Ultimo, voi che dite??"

Elisa Isoardi commenta la vittoria al festival di Sanremo di Mahmood e lo fa in maniera del tutto inevitabile mandando una frecciatina al suo ex compagno di vita Matteo Salvini: parole delicate le sue ma che fanno davvero tanto rumore e che non sono per niente casuali. "La dimostrazione che l'incontro di culture differenti genera bellezza. top culture". E' stata un'edizione particolare: contestata, difficile, reduce dal successo dello scorso anno (di cui non ha ripetuto gli ascolti) già sotto la guida carismatica di Claudio Baglioni. Chissà che non arrivi presto una dichiarazione del leader della Lega, Matteo Salvini, che ieri sera dopo la finale aveva scritto: "Mahmood ... Mah ..." Una vittoria importante, che ha visto fuori dal podio alcuni dei favoriti come Loredana Bertè (fischi di supporto per la cantante) e Simone Cristicchi.

Altre Notizie