Borse: tutte in rialzo in apertura. A Milano bene le banche

Europa inizia ottava in rialzo spicca Unicredit

Gli indici di Borsa e spread del 12 marzo 2019

Tra gli indici di Eurolandia si muove in territorio positivo Francoforte, mostrando un incremento dello 0,75%, in modesto rialzo Londra, che evidenzia un incremento dello 0,37%, e registra un bilancio positivo Parigi, che vanta un progresso dello 0,66%. Dall'altro lato della classifica, i ribassi più significativi si sono verificati su Pirelli, che ha archiviato la seduta a -1,16%. Fuori dal paniere principale Mediaset, in attesa dei conti sale con cautela (+0,5%); soffre Tod's (-3,88%) che con i risultati 2018 ha deluso gli analisti e oggi viene 'downgradata' da Fidentiis. Male il comparto banche (-0,39%), con Banco Bpm che ha perso l'1,95% e Bper lo 0,6%. L'indice Ftse Mib ha aperto in rialzo (-0,52%) per poi perdere terreno durante la mattinata, assestandosi a -0,16% ma recuperando leggermente nel finale e chiudendo a -0,03%. Sono cresciuti invece Buzzi (+1,7%), Recordati (+1,9%), Campari (+1,8%) e Tenaris (+1,4%). Il differenziale segna 246 punti contro i 249 della chiusura di ieri.

Piazza Affari, dopo un avvio positivo in linea con gli altri mercati europei, gira in calo. In Asia cala lo yen a 111,32 (-0,1%). Sullo sfondo i passi in avanti del dialogo tra Usa e Cina sul fronte del commercio globale. Il rendimento espresso è pari al 2,54%.

Altre Notizie