Caressa: "Io juventino? Dopo 30 anni di carriera non tifo per nessuno"

Juventus-Atletico Madrid, Caressa difende la sua telecronaca:

Bufera sulla telecronaca di Caressa: 'Spudoratamente fuori nei modi, ma c'è una risposta efficace'

Intervistato da Repubblica, il telecronista di Sky Fabio Caressa ha parlato dopo le polemiche circa la sua telecronaca di Juventus-Atletico Madrid: "Certo che mi sono riascoltato, come sempre".

"La stagione del triplete ero interista". L'anno scorso, con la Roma in semifinale di Champions, giallorosso. Con tutta quella pressione, succede che uno come Cristiano Ronaldo, con addosso il peso di essere costato 160 milioni totali, che è stato pure criticato, dica "ne faccio tre e la vinco". A 16 anni, quando ho cominciato, seguivo la Lazio.

Aqui tambien tenemos huevos, si poteva evitare, forse.L'incipit me lo scrivo prima, poi lo leggo: all'inizio è importante no sbagliare. Non lo facevo da anni, ma loccasione era speciale. Rifarei la telecronaca nello stesso modo e dobbiamo smetterla di criticare i telecronisti per come commentano le partite delle italiane in Europa. Il primo, il secondo, il terzo gol. Ieri il misuratissimo Fabrizio Parania presente per il nostro giornale allo Stadium, rientrato da Torino è venuto nel mio ufficio e mi ha detto "Direttore volevo graziarti per avermi mandato a Juve-Atletico, ho partecipato a un sogno, chi non era allo stadio non può capire". In telecronaca seguo due monitor, più quello della Var. In cuffia avevo Bergomi, Pirlo, il coordinamento, i bordocampisti. E secondo voi sto lì a pensare per chi faccio il tifo?

"Non sono sui social e non li leggo. Ci ha riso sopra e ha twittato la mia battuta: chiedo scusa a mia moglie, ma questo CR7 fa innamorare". Un attestato di stima per il portoghese, che resta insieme a Messi, a detta di molti esperti di calcio, il giocatore più forte del mondo.

Altre Notizie