Ferrari F8 Tributo, omaggio a motore V8

Ferrari nuova vettura video teaser

Ferrari F8 Tributo, la più potente di sempre. Per la 'piccola' 720 cavalli

Su il sipario su una delle protagoniste annunciate del Salone di Ginevra 2019: ecco la Ferrari F8 Tributo. Stiamo parlando della Ferrari F8 Tributo: la new entry di Casa Maranello che manda in pensione la 488 GTB. Motore che per 3 anni consecutivi è stato premiato come "Best Engine of the Year" nel 2016, 2017 e 2018, oltre a essere riconosciuto come miglior motore degli ultimi 20 anni, ed è normale che vogliano utilizzarlo a lungo.

Con i suoi 720 CV e la potenza specifica record di 185 cv/l, il motore è il più prestazionale di sempre per una Ferrari non definita serie speciale, e si posiziona come punto di riferimento non solo per i motori turbo, bensì per tutti gli endotermici che sembrano ormai sulla via del tramonto. La F8 Tributo cambia inoltre nella zona del cofano anteriore (ha scanalature più profonde) e del lunotto, dotato di feritoie per far defluire l'aria calda dal motore.

La cura aerodinamica che i tecnici di Maranello hanno riservato alla Ferrari F8 Tributo è incredibile. Si tratta di una soluzione già adottata sulla 488 Pista, qui rivista in funzione delle modifiche apportate al nuovo frontale, che contribuisce per il 15% all'aumento di carico aerodinamico globale rispetto alla 488 GTB. I nuovi fari anteriori a LED, più compatti e orizzontali, hanno permesso agli aerodinamici della Ferrari di incorporare nuove prese di raffreddamento dei freni in combinazione con quelle all'esterno del paraurti, con l'obiettivo di migliorare il flusso d'aria su tutto il timone e di evitare di aumentare le dimensioni della ruota sistema frenante per far fronte alla maggiore velocità dell'auto. Alla guida si ha a disposizione subito un elevata coppia (770 Nm a 3.250 giri/min), anche grazie l'attivazione per la prima volta in posizione RACE del manettino del "Ferrari Dynamic Enhancer" (FDE+).

Rispetto alla 488 GTB, da cui deriva in un modo o nell'altro, ha guadagnato 50 cavalli arrivando ad una potenza massima di 720 cavalli erogati a 8.000 giri.

Lo spoiler, abbozzato direttamente sulla carrozzeria, avvolge i fanali posteriori, abbassando otticamente il baricentro della vettura e permettendo anche il ritorno al classico doppio fanale incastonato nell'alloggiamento nello stesso colore della carrozzeria. Da questo modello la F8 Tributo adotta diverse soluzioni mirate alla gestione della termica motore, come per esempio i radiatori anteriori inclinati verso il posteriore, e le prese dinamiche di aspirazione motore spostate dalla fiancata alla parte laterale dello spoiler.

A bordo tutti i componenti di plancia, pannelli porta e del tunnel centrale sono stati ridisegnati, così come il volante con corona di diametro ridotto: nuovo è anche il display touch screen da 7 pollici, posizionato davanti al sedile del passeggero.

Gli interni della vettura beneficiano di un aggiornamento stilistico nello stile e nell'installazione della nuova generazione dell'interfaccia di comando Human Machine Interface.

Altre Notizie