Reddito e pensioni di cittadinanza, ecco come potrebbero cambiare in Parlamento

Reddito di cittadinanza e quota 100 tutte le novit

Reddito di cittadinanza e quota 100 tutte le novità ANSA

Via libera delle commissioni Affari sociali e Lavoro della Camera al cosiddetto decretone che introduce il reddito di cittadinanza e quota 100 per la pensione anticipata.

Reddito cittadinanza, accolte metà delle domande. A meno che uno dei coniugi sia sposato con un'altra persona o il giudice abbia stabilito un assegno di mantenimento.

Domanda per il reddito anche ai patronati Un altro emendamento del "pacchetto" depositato dalle relatrici dà la possibilità di presentare domanda per il reddito di cittadinanza, oltre che ai Caf, anche ai patronati, e non più solo per la pensione di cittadinanza come stabilito al Senato in prima lettura.

E' quanto stabilisce un emendamento al decretone secondo cui gli assegni previdenziali potranno dunque essere riscossi alle Poste o in banca, in contanti (se inferiori a 1.000 euro) o tramite accredito su conto corrente postale o bancario. Ecco perche' con un emendamento al decreto su Reddito e Quota 100 abbiamo previsto la sospensione dell'erogazione del beneficio per i richiedenti a cui e' applicata una misura cautelare, per i condannati anche con sentenza non definitiva - se si tratta di reati di tipo mafioso o terroristico e di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche - e per i latitanti. "Dimostreremo, anche attraverso questa nuova previsione normativa, che il Reddito di Cittadinanza ha l'obiettivo di reinserire le persone nel mondo del lavoro, e non lasciarle sul divano, come invece qualcuno ama raccontare". Anche chi ha già un lavoro ma guadagna pochissimo, quindi, potrà essere chiamato dai Centri per l'impiego e potrà ricevere una offerta per una occupazione migliore. Su questo fronte si prevede l'adozione di un Piano triennale straordinario di potenziamento dei centri, finanziato con uno stanziamento di 340 milioni di euro in tre anni. Lo chiarisce un emendamento delle relatrici al decretone, che chiede di utilizzare in maniera "sinergica" il Fondo per la distribuzione di derrate alimentari con quelle del Fead, il fondo europeo per gli aiuti agli indigenti, cui già i destinatari del reddito possono accedere in automatico, presentando la sola dichiarazione dell'Inps. "Se delegate nell'esercizio delle funzioni con legge regionale", Regioni, Province, agenzie ed enti regionali e le città metropolitane potranno assumere, a partire dal 2020, "fino a complessive 3.000 unità di personale, da destinare ai Centri per l'impiego, e a decorrere dall'anno 2021 ulteriori 4.600 unità di personale".

Tra le diverse ipotesi di modifica, vi sarebbe poi l'idea di ridurre al minimo i comportamenti opportunistici dei percettori; ad esempio migliorando la selezione all'ingresso tra i richiedenti del reddito e delle pensioni di cittadinanza o il caso dei conviventi che cambiano la propria situazione anagrafica, ma che di fatto continueranno a vivere sotto lo stesso tetto. In particolare, la soglia di accesso che riguarda ciascun componente con disabilità gravi e non autosufficienza verrà innalzata da 5.000 a 7.500 euro. In pratica, con un ritocco della scala di equivalenza Isee, i nuclei che hanno a carico familiari disabili potranno avere 50 euro in più di beneficio, arrivando ad un reddito massimo di 1.380 euro.

Altre Notizie