Sassuolo, Locatelli: "Il Milan mi ha fatto piangere. Juve? Sarebbe fantastico"

Manuel Locatelli

Manuel Locatelli

Manuel Locatelli ha rilanciato la sua carriera con la maglia del Sassuolo dopo un periodo di poca considerazione al Milan.

Nonostante presente e futuro siano rosei, Locatelli non ha dimenticato il passato e quel Milan che, a suo modo di vedere, non ha creduto abbastanza nelle sue qualità.

Il 21enne di Lecco, pur avendo trovato oggi la sua dimensione in Emilia Romagna, non nascone l'enorme amarezza per la cessione a sorpresa del club lombardo: "Non so se è giusto dire che mi abbiano abbandonato, ma non sentivo più fiducia". Ho sofferto e pianto, sono sincero: è stata la mia vita per 10 anni. Affetto da ripagare, visto quanto ha speso (14 milioni di euro bonus compresi per l'obbligo di riscatto, ndr).

"Prima c'è il Sasol" però ci ha tenuto a precisare il centrocampista: "Ho faticato un po' all'inizio, ho sbagliato molto ma devo ringraziare De Zerbi ora". Quando veniva a Milanello avevo una gran tensione... l'amico assoluto è Patrick Cutrone.

Il nome del classe 1998 è stato accostato anche alla Juventus: "Non si sa in futuro, sarebbe fantastico". Senta questa: arriviamo alla fine della stagione, io sarei dovuto passare in prima squadra e lui non sapeva nulla del proprio futuro.

Sull'Europeo Under 21: "Vincerlo è difficile e ci proviamo, però siamo forti e molti di noi hanno cominciato a giocare con una frequenza".

Altre Notizie